Il primo nucleo di questo complesso industriale nasce nel 1906, con Nicola De Giorgi, che si specializza nella produzione di alcool grezzo, tartrato di calcio e profumi. La ditta diviene rapidamente nota a livello nazionale e internazionale. Il suo liquore più famoso, l’Anisetta, le vale, da parte del re Vittorio Emanuele III, il brevetto della Real Casa nel luglio del 1920. I successivi ampliamenti lo rendono uno stabilimento per la distillazione e la produzione di liquori. Importante la vicinanza della ferrovia che consente sia di far rotolare le botti fino ai binari, sia di ritirare agevolmente le materie prime. L’attività di distillazione termina nel 1987. Resta la produzione di liquori, fino alla definitiva chiusura dell’azienda nel 1997. Viene acquistata nel 2012 da Giovanni Semeraro e donata al Comune di San Cesario di Lecce. Ancora integri la torre alta venticinque metri, contenente quattro colonne verticali in rame per la distillazione, e l’imponente ciminiera, mentre non vi è traccia delle piante rare che caratterizzavano il giardino.

Get Adobe Flash player